Blog: http://lessicodemocratico.ilcannocchiale.it

DOCUMENTO SULLE PRIMARIE DEL CIRCOLO AVVOCATA

Qui di seguito potete leggere il documento sulle primarie di domenica 23 gennaio che il nostro Circolo del quartiere Avvocata di Napoli ha indirizzato agli organismi dirigenti del partito democratico

Circolo territoriale quartiere Avvocata                                                                                                                                  

Piazza Cesarea, 8 – Napoli                                                                                                                                                                               

 

DOCUMENTO APPROVATO DAL COORDINAMENTO DEL CIRCOLO TERRITORIALE DEL QUARTIERE AVVOCATA DI NAPOLI IL 25 GENNAIO 2011

 

Le attuali polemiche sull'esito delle primarie del 23 gennaio 2011 a Napoli determinano un grave disorientamento fra l'elettorato di centro-sinistra sminuendo il grande risultato di partecipazione popolare (ottenuto nonostante una giornata fredda e piovosa), aumentando la disaffezione nei confronti della politica ed esponendo seriamente la città al rischio di una vittoria a mani basse del centro-destra alle prossime elezioni amministrative.

E' innegabile che domenica scorsa l'attuale meccanismo delle primarie si sia rivelato insufficiente a garantire un limpido esito al confronto tra i vari candidati giustificando le perplessità che motivano l'orientamento dei nostri organi dirigenti a sostanziali modifiche.

E' altresì necessario che gli organi competenti pongano rimedio e facciano chiarezza per  riconciliarci con i nostri sostenitori.

Innanzitutto ci auguriamo che i candidati alle primarie, in particolare quelli iscritti al PD, abbassino i toni della polemica reciproca, ripristinando un'idea di comune appartenenza non affidata ad una tessera bensì a valori etici ed impegno civile.

Riteniamo che questa sia una premessa fondamentale perché è evidente che alle primarie di domenica 23 gennaio hanno partecipato cittadini che non possono assolutamente considerarsi sostenitori del centro-sinistra, circostanza in qualche maniera consentita proprio dall’attuale meccanismo delle primarie che andrebbe modificato.

Questo è quanto emerge dalle dichiarazioni dei candidati in lizza, dalle proteste di cittadini e militanti ed è quanto abbiamo potuto constatare noi stessi nel seggio del nostro quartiere allestito in Piazza Dante.

Ci auguriamo dunque che i candidati e gli organismi dirigenti e di garanzia sappiano individuare un modo per salvaguardare l'impegno che migliaia di napoletani hanno espresso domenica 23 gennaio.

Non volendo pensare che dalla verifica del voto si rilevino condizioni e comportamenti tali da giustificare gravi sanzioni, peraltro previste dalle norme statutarie del PD, auspichiamo che le soluzioni individuate siano tali da restituire ai napoletani (e agli italiani) la fiducia nei partiti del centrosinistra e, segnatamente, nel nostro.  

Sottolineamo che sarebbe significativo se l'iniziativa per riabilitare le primarie di domenica scorsa venisse, concordemente, dagli stessi candidati.



Pubblicato il 26/1/2011 alle 10.45 nella rubrica Prima le Primarie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web